che lavoro cerchi? dove?

martedì 26 luglio 2016

CV E DOCUMENTI....NON SOLO IN VERSIONE DIGITALE!


Oltre che sulla nostra vita quotidiana, il web, i social network e le tecnologie mobile hanno profondamente inciso anche sul mercato del lavoro, soprattutto nella fase di incontro tra domanda e offerta. Basta una connessione online con un pc, uno smartphone o un tablet e con pochi click chiunque può proporsi per una determinata posizione, inviando via mail o attraverso specifiche piattaforme online il proprio curriculum.



Quindi niente più cv o documenti stampati su carta e spediti in busta intestata? La risposta è sì, ma solo in parte. Infatti, se è vero che lo strumento del cv cartaceo (con eventuali fogli allegati) spedito o addirittura consegnato a mano è ormai obsoleto, è altrettanto vero che è buona norma, quando ci si presenta a colloquio, portare con sè un curriculum vitae cartaceo e altri documenti come la carta di identità e il codice fiscale. I selezionatori (aziende, agenzie o società che siano) possono sempre e comunque chiedeverne una copia in fase di selezione per i motivi più. Quindi, meglio una stampata in più che in meno e partire col piede giusto, dando l'idea di essere persone precise e preparate.
Attenzione! Come ci ricorda l'agenzia per il lavoro Jobmetoo, per alcune tipologie di lavoratori, in particolare per quelli appartenenti alle categorie protette, sarebbe meglio mettere in cartelletta anche una copia della diagnosi funzionale (o relazione conclusiva), una copia dell’iscrizione al collocamento mirato e del verbale di invalidità.


Alcuni annunci di lavoro, dedicati alle persone con disabilità e appartenenti alle Categorie Protette, che potrebbero interessarti:





Nessun commento:

Posta un commento