che lavoro cerchi? dove?

lunedì 27 giugno 2016

FATTORI CRITICI: COME GESTIRE I "BUCHI" NEL CURRICULUM


In questo post, in collaborazione con l'agenzia per il lavoro Jobmetoo, tocchiamo un tema piuttosto importante quando si redige o si revisiona il proprio curriculum vitae: i cosiddetti buchi.



I selezionatori, in fase di lettura di un cv, possono infatti incappare in alcune contraddizioni o lacune. Un esempio? Nella cronologia di studi ed esperienze, il susseguirsi delle date può non tornare, tanto da dare l'impressione di trovarsi di fronte a un vero e proprio buco temporale nella carriera formativa e professionale del candidato.

Il buco nel cv, i selezionatori lo sano bene, è un fattore di criticità in una candidatura. In particolare, se va oltre i 12 mesi, può adombrare dei veri e propri dubbi sulla professionalità o sulla credibilità del candidato. Quindi, se per un motivo o per un'altro il vostro percorso professionale è caratterizzato un buco, meglio spiegare direttamente del cv il motivo di tale situazione. In questo modo si fugheranno i dubbi e si aumenteranno le probabilità di essere chiamati per un eventuale colloquio.

Alcune aziende e società, ed è questo il caso di Jobmetoo, hanno piena consapevolezza di questo fenomeno, ricollegabile principalmente della difficoltà nel mantenere una continuità lavorativa in determinati periodi di recessione economica. Un eventuale buco nel cv, quindi, non è per forza di cose sintomo di una mancanza da parte del candidato. Molto spesso, anche se non indicati nel cv, le persone si impegnano comunque in lavori saltuari, temporanei o collaterali, o si impegnano in attività di formazione o, ancora, in attività di volontariato. 

Quindi, nulla di drammatico, basta spiegare, magari nella lettera di presentazione, le ragioni che possono aver creato il buco e le eventuali esperienze lavorative e formative svolte in questo periodo.
In questo modo un punto di debolezza potrebbe trasformarsi in un fattore di rilancio della propria posizione, basta essere chiari e sinceri. Un selezionatore di esperienza è in grado di apprezzare anche elementi collaterali del candidato, come la determinazione, la tenacia e la flessibilità nei momenti più difficili.

Alcuni annunci, dedicati alle persone appartenenti alle Categorie Protette e con disabilità, che potrebbero interessarti:



Nessun commento:

Posta un commento