che lavoro cerchi? dove?

sabato 5 marzo 2016

BASTA CON CAPI E CAPETTI SUL POSTO DI LAVORO!


Una organizzazione del lavoro e, soprattutto, delle risorse umane in azienda che consenta di eliminare capi e capetti troppo calati nel ruolo, figure che fanno il bello e il cattivo tempo sopra la vostra testa? Poca gerarchia sterile e inutile e maggior partecipazione finalizzata al risultato? Un sogno che potrebbe diventare realtà con Holacracy, una nuova formula organizzativa aziendale delle risorse umane che punta a sostituire la tradizionale gerarchia, con un sistema ad autorità distribuita.
Seguici anche su Twitter Facebook
Nuovi annunci di lavoro online su HelpLavoro.it




Via il superiore, via il subordinato. Livellata qualsiasi asimmetria, demolita la piramide. Si passa a una struttura composta da cerchi, dove ognuno diventa pienamente responsabile del proprio lavoro.

"L’ho messa in piedi – ha spiegato il creatore Robertson nel libro ‘Holacracy: The new management system for a rapidly changing world’ – solo per dare risposta a un quesito che mi affliggeva: che cosa impedisce alle persone di implementare un’idea? E, più in generale, di progettare ciò che credono di riuscire a fare meglio?".

Leggi anche:

Immaginate un sistema operativo di un pc o di uno smartphone.....ecco, il principio cardine del funzionamento del sistema Holacracy è molto simile. Non prescrive la maniera in cui le cose vanno fatte, si limita a stabilire le regole alla base del gioco: come devono funzionare le relazioni lavorative per far sì che tutti pedalino nella stessa direzione. Chi dice che non ci sia una struttura, che sia pura anarchia, si sbaglia. Si tratta semplicemente di un’architettura diversa.

Centinaia di aziende nel mondo hanno già applicato o stanno applicando Holacracy alla propria organizzazione, tendenzialmente con risultati molto interessanti. Ovviamente si tratta di un processo evolutivo che richiede tempo, in quanto le persone devono abituarsi a un nuovo modo di approcciarsi ai colleghi, al proprio lavoro e alle proprie capacità professionali e sociali.


1 commento: