che lavoro cerchi? dove?

martedì 1 marzo 2016

LAVORO - OCCHIO ALLE INDAGINI PREASSUNTIVE, ANCHE IN ITALIA!


Anche in Italia un numero via via crescente di aziende si rivolge a società di investigazione private per condurre indagini preassunzionali (o preassuntive) sui candidati. Per fare cosa? Valutare le reali competenze di un candidato al posto di lavoro, la sua situazione finanziaria e familiare, la veridicità delle informazioni fornite e la sua affidabilità....e non solo!

Un fenomeno nuovo e molto discusso, importato dagli Stati Uniti, che da un lato tutela le aziende, teoricamente nell'ambito della normativa vigente, dall'altro rischia di andare oltre, in termini di rispetto della privacy, della libertà personale dei candidati e del comune buon senso.


Per farvi un'idea di cosa propongono alle aziende le società di investigazione, date un'occhiata a questa "carta dei servizi" di una importante realtà attiva proprio in questo settore: identificazione del candidato; ricerche da banche dati ufficiali Infocamere; profilo familiare; controllo attendibilità curriculum e verifica precedenti attività lavorative; problemi finanziari; protesti e pregiudizievoli; analisi delle capacità reddituali e patrimoniali e del flusso dei redditi negli ultimi anni; raccolta di referenze sul soggetto; indagini informative sul posto e raccolta dei rumors di zona con eventuale indicazioni di problemi con la giustizia.

Inutile nasconderlo, per un candidato può essere scioccante essere passato ai raggi X in questo modo, tanto che molte persone, pur non avendo nulla da nascondere e pur avendo superato tutte le fasi selettive, hanno detto no a quest'ultimo step, rifiutando la firma di un contratto già pronto.

Molte aziende che adottano questo tipo di indagini si difendono sostenendo che questo pre-check serve per conoscere davvero e valutare meglio. In altri termini, se il candidato deve raggiungere determinati obiettivi deve per forza di cose essere in possesso di determinati requisiti che devono essere verificati, anche con una radiografia molto approfondita.


La nostra opinione? Ovviamente si tratta di un argomento piuttosto complesso, con implicazioni normative, etiche e sociali difficili da bilanciare.
La speranza è quella che ci sia quantomeno trasparenza: se un'azienda intende andare oltre alle normali verifiche e vuole riscontri ulteriori attraverso le società di investigazione, dovrebbe avvisare il candidato e coinvolgerlo nella raccolta delle informazioni necessarie. Questo permetterebbe a quest'ultimo monitorare il rispetto della propria privacy e della propria persona.

Leggi anche:
AZIENDE CHE ASSUMONO
SELEZIONE DEL PERSONALE
FORMAZIONE E LAVORO
LAVORA CON NOI


Nessun commento:

Posta un commento