che lavoro cerchi? dove?

mercoledì 21 gennaio 2015

LA CLASSIFICA DELLE NAZIONI CHE ATTRAGGONO I TALENTI

Quali sono le nazioni del mondo con un maggior appeal dal punto di vista professionale per i giovani talenti? Per saperlo basta dare un'occhiata al Global Talent Competitiveness Index (GTCI), cioè alla classifica di 93 Paesi stilata in base alla loro capacità di far crescere, attrarre e non far scappare i talenti.
Dalla ricerca, condotta da Insead, HCLI e Adecco Group emerge che gli investimenti in “competenze per l'idoneità al lavoro” e formazione professionale sono la chiave per attrarre, non far scappare e sviluppare i talenti.

L'indice misura la competitività di una nazione in base alla qualità di talento che questa è in grado di produrre, attrarre e non far scappare, ha classificato la Svizzera al primo posto, seguita da Singapore e Lussemburgo rispettivamente al secondo e al terzo posto. Stiamo parlando di Paesi che hanno optato per economie aperte, un ingrediente essenziale per essere competitivi a livello dei talenti.

Anche per il Bel Paese non è andata poi malaccio. L'Italia occupa il 36° posto nella graduatoria GTCI dimostrando di avere una buona capacità di sviluppare i propri talenti nonostante il contesto normativo ed economico sembri comprometterne le possibilità di attrarne di nuovi, ma grazie ad una solida educazione formale. Tuttavia, a causa dell’incertezza che ancora pesa sul contesto normativo ed economico del Paese, non sembra tenere il passo nella capacità di attirare risorse ad alto valore aggiunto e creare i giusti presupposti per farle crescere.

Molte delle altre economie tra le “top 20” sono caratterizzate da radicate tradizioni d'immigrazione, tra queste gli Stati Uniti (4), il Canada (5), la Svezia (6), il Regno Unito (7) e l' Australia (9). Questi Paesi dalle performance elevate sono inoltre caratterizzati da una lunga educazione prioritaria, come nel caso degli altri paesi scandinavi, tutti tra i primi 15: Danimarca (8), Norvegia (11) e Finlandia (13).

Al livello globale colpisce lo squilibrio correlato ai talenti: nonostante 33 milioni di persone in cerca di un lavoro negli Stati Uniti e in Europa, sono oltre 8 milioni i posti di lavoro ancora scoperti. Contemporaneamente, in alcuni paesi d'Europa, persiste una disoccupazione giovanile pari a oltre il 50%.  

Per consultare l'infografica della classifica in versione integrale basta cliccare sul link che segue:
LA CLASSIFICA DELLE NAZIONI CHE ATTRAGGONO I TALENTI




Nessun commento:

Posta un commento