che lavoro cerchi? dove?

venerdì 17 ottobre 2014

LAVORO IN ITALIA, ELOGIO ALLA RACCOMANDAZIONE...

In Italia la raccomandazione è a tutti gli effetti un canale di reclutamento del personale, in particolare in determinati ambienti e settori, come nel pubblico impiego (ma non solo).
Ci sono statistiche e studi che lo dimostrano, eminenti studiosi e giusvaloristi, inchieste giudiziarie e giornalistiche. Ogni volta sembra che la misura sia colma, ma non è così.

Chiunque di noi potrebbe ricordare fatti noti a livello nazionale che hanno riguardato amministrazioni, aziende pubbliche di trasporti, ministeri, università, grandi aziende ecc... Oppure fatti meno noti, riguardanti la propria vita professionale o quella di amici e conoscenti.

Un esempio concreto, reale, recente e di rilevanza nazionale? Quello riguardante il Ministero della Salute: i nomi dei funzionari che hanno poi vinto un concorso erano stati depositati da un noto quotidiano in una busta chiusa (ben due mesi prima), il tutto con garanzia notarile. Ebbene, guarda caso, i giornalisti ci hanno azzeccato....
Non è possibile? Date un'occhiata all'inchiesta (cliccando sul link che segue) e diteci la vostra:
ELOGIO ALLA RACCOMANDAZIONE

Quello che emerge in tutta la sua drammacità, al di là del singolo caso, è la constatazione che il fenomeno è talmente radicato da risultare quasi fisiologico al sistema, addirittura funzionale al mercato del lavoro, visto che molto spesso la raccomandazione o la "segnalazione" vengono giustificate con il fatto che se qualcuno raccomanda o segnala in qualche modo garantisce anche sulla validità del candidato. Della serie: teniamoci stretti i raccomandati, sono gli unici candidati con certificato di garanzia!




1 commento:

  1. Pubblico impiego? nel campo privato la raccomandazione c'è sempre e non è mai sanzionata. Onore al pubblico impiego! almeno in quella percentuale di casi in cui si realizza, sempre con alti dirigenti, ricche famiglie di imprenditori e politici di mezzo viene sanzionata se scoperta.

    RispondiElimina