che lavoro cerchi? dove?

mercoledì 10 settembre 2014

"GIRLS CODE IT BETTER" – Club di programmazione e fabbricazione digitale per Ragazze verso il mondo del lavoro



Statistiche e studi continuano a confermare un importantissimo dato di fatto: chi punta sull'informatica e sulle nuove tecnologie digitali ha e avrà anche in futuro pochi problemi in termini occupazionali. In altri termini, le figure professionali legate all'information technology continuano a essere le più richieste nel mercato del lavoro, tanto da avere superato di gran lunga altre professioni storicamente "introvabili" legate al settore sanitario e a quello tecnico produttivo.





Su questo quadro di fondo anche in Italia si stanno organizzando iniziative legate proprio alla diffusione di una "cultura digitale", utile sia nella vita quotidiana sia per cercare e trovare più agevolmente un lavoro. E' questo il caso di "Girls code it better", un progetto finalizzato ad avvicinare le ragazze delle scuole secondarie di Primo grado a mondo dell'IT, un settore assolutamente creativo, innovativo, in continuo sviluppo e, come abbiamo accennato sopra, molto proficuo in una prospettiva professionale e occupazionale.

Abbiamo rivolto qualche domanda a Costanza Turrini, ideatrice del progetto..

Perchè una iniziativa specificamente dedicato alle ragazze? "Il progetto nasce dall’analisi delle scelte formative e successivamente professionali delle ragazze,  che, nonostante i vorticosi mutamenti del mercato, permangono ancorate a stereotipi di genere escludenti.
Maschi e femmine , infatti, compiono ancora scelte formative molto differenti che comportano grandi disparità di accessibilità al mercato del lavoro
."

Quali sono gli obbiettivi di "Girls code it better"? "Gli obiettivi che ci siamo prefissati sono: favorire l’orientamento e l’iscrizione delle ragazze partecipanti verso studi superiori di ambito STEM, proporre una diversa visione e predisposizione delle ragazze verso l’approccio delle competenze tipiche dell’ambito scientifico e tecnologico, attivare a fare esperienza di percorsi didattici flipped classroom, conoscere le basi delle principali tecnologie della fabbricazione digitale e della robotica."

Come e dove si organizzeranno fisicamente gli incontri?
"In ognuna delle 10 scuole coinvolte, 15 ragazze, dagli 11 ai 14 anni, saranno impegnate in un percorso extracurriculare pomeridiano di 45 ore, da novembre ad aprile. (2 ore alla settimana)
Le ragazze potranno scoprire e fare esperienza di coding (ad esempio: Scratch, Arduino), dei nuovi sistemi di fabbricazione digitale (lasercut, CNC, stampanti 3D), di robotica di base.
Le scuole coinvolte sono 5 a Milano, 1 a Reggio Emilia, 1 a Modena e 3 a Bologna
."

Chi fosse interessato, utenti o eventuali partner, come può seguirvi o contattarvi? Può contattarci attraverso il sito www.girlscodeitbetter.it oppure mandare una e-mail a info@girlscodeitbetter.it

Altre notizie e opportunità simili? Cli sul link che segue:
INIZIATIVE E PROGETTI - DONNE E LAVORO



Nessun commento:

Posta un commento