che lavoro cerchi? dove?

venerdì 14 febbraio 2014

SOCIAL NETWORK E AMBIENTI DI LAVORO....UN RAPPORTO DIFFICILE

Secondo una ricerca condotta su un campione di 100 manager italiani da Robert Half, società di ricerca e selezione di personale specializzato, le richieste di amicizia e di contatto su social network che arrivano dall’ambiente di lavoro imbarazzano. Non solo, lo stesso utilizzo di Facebook e degli altri social negli orari d'ufficio non è molto ben visto.


Secondo questo studio, infatti, il 32% degli intervistati dichiara di nutrire un certo imbarazzo nel ricevere una richiesta d'amicizia sia da parte dei propri collaboratori sia del capo. Lo stesso "imbarazzo" si ripropone se la richiesta arriva da clienti (32%) e fornitori (37%).
Quando invece la richiesta di amicizia arriva da un "pari grado" nessun problema: l'85% dei manager dichiara di non avere alcuna incertezza ad accettare la proposta di un collega.

Ecco cosa ne pensa Matteo Colombo, Country Manager di Robert Half: "Sebbene i social network siano sempre più utilizzati in ambito lavorativo per obiettivi aziendali, si percepisce una certa resistenza a farvi convivere la sfera privata e quella professionale. Si raccomanda, dunque, da un lato prudenza nell’invio delle richieste d’amicizia in ufficio - chi accetta potrebbe farlo controvoglia – e, dall’altro di familiarizzare con le impostazioni di privacy che permettono di controllare e limitare l’accesso ad alcune informazioni".

Un altro aspetto preso in considerazione dalla ricerca riguarda la preoccupazione che i responsabili nutrono nei confronti dell'utilizzo di social network negli orari d'ufficio: tre manager su cinque (62%) temono che i social network, quando utilizzati in ufficio, distraggano dall’attività lavorativa riducendone così il rendimento. Quindi, meglio evitare di collegarsi e lasciare tracce del proprio passaggio sui vari social quando teoricamente si dovrebbe essere concentrati sulle proprie mansioni!




Nessun commento:

Posta un commento