che lavoro cerchi? dove?

martedì 25 febbraio 2014

SCUOLA E FORMAZIONE SEMPRE PIU' DIGITALI


Venerdì 28 febbraio, presso l'Aula Magna del Liceo Carducci di Via Beroldo 9 a Milano, si parlerà di quanto e di come le nuove tecnologie digitali possano essere impiegate nell'ambito della scuola e della formazione.
Dalle 14.30 alle 17.30 si terrà infatti "ED: EDUCARE DIGITALE", Convegno organizzato dalla società di formazione Diesse. Nel corso dell'evento, accanto alla presentazione delle esperienze operative delle scuole, si confronteranno sulle necessità del sistema Valentina Aprea - Assessore Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Lombardia, Francesco De Sanctis - Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Gabriele Toccafondi - Sottosegretario di Stato Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. A coordinare i lavori Mariella Ferrante - Presidente Diesse Lombardia.

Non basta essere dotati di strumenti tecnologici all’avanguardia per innovare il sistema formativo: bisogna ripensare a una didattica adatta ai nuovi media. Senza dimenticare che essi rimangono sempre strumenti per avvicinare i giovani allo studio e alle discipline. Centrale resta però il ruolo dell’educatore, che di questi strumenti deve fare un uso sapiente per “dialogare” con gli stessi mezzi dei ragazzi, senza perdere di vista la sua funzione" precisa Diego Montrone, Presidente di Galdus, uno dei più affermati enti di formazione a livello nazionale, che prosegue: "...in Galdus abbiamo iniziato la sperimentazione di generazione web l’anno scorso, coinvolgendo un circoscritto numero di studenti; quest’anno abbiamo dotato l’intera scuola di circa mille tablet. Oltre agli innumerevoli problemi tecnici che abbiamo incontrato (e superato), la prima grande sfida che abbiamo raccolto è stata quella di rivedere la didattica. Per questo ci è sembrata fondamentale la proposta elaborata insieme a Diesse, che ha iniziato un percorso di consapevolezza nei nostri docenti riguardo all’utilizzo didatticamente efficace di alcuni strumenti."

Nessun commento:

Posta un commento