che lavoro cerchi? dove?

giovedì 30 gennaio 2014

LA SELEZIONE DEI CANDIDATI DIVENTA SEMPRE PIU' LUNGA E TORTUOSA

La selezione dei candidati sembra essere diventata sempre più lunga e tortuosa, fino a due o tre mesi, tanto che per individuare il profilo ideale ben due uffici risorse umane su cinque prevedono un minimo di quattro colloqui per avere la certezza che un candidato sia ok!

Dunque, tempi lunghi per le aziende alle prese con la ricerca del giusto candidato da inserire nel proprio organico: trovare il profilo idoneo, in grado di soddisfare sia l’esigenza di competenze specifiche sia l’affinità alla cultura aziendale, può richiedere anche più di otto settimane.
E’ quanto emerge da una recente indagine condotta da Robert Half, società di ricerca e selezione di personale specializzato, su un campione di 100 tra Responsabili e Direttori Risorse Umane italiani.

La maggior parte dei selezionatori intervistati (il 45%) conferma che per coprire una posizione aperta siano necessarie, in media, quattro settimane; per il 35% degli intervistati, poi, sono almeno cinque le settimane che occorrono per assegnare un incarico e, tra questi, il 14% prevede l’impiego di oltre due mesi.
I tempi di selezione sono tanto più lunghi quanto maggiori sono le responsabilità del ruolo che si ricerca, in quanto i profili con una certa esperienza, spesso, sostengono più colloqui in azienda con diversi interlocutori comportando, necessariamente, il dilatarsi del processo di recruiting.
Questi sono i dati relativi alla durata delle selezioni...ma sul fronte numerico, quanti sono mediamente i candidati che compongono la rosa finale da cui scegliere? Nel 46% dei casi se la giocano dale 4 ale 6 persone, mentre nel 33% delle ricerche siamo da 7 a 10 candiati. Il 14% delle selezioni a quote di 11 - 15 persone. Solo il 7% delle procedure di selezione delle aziende che cercano personale si limita a soli 3 candidati.
Dai dati raccolti emerge chiramente che le aziende sono sempre scrupolose in fase di selezione dei candidati: un errore può avere un prezzo molto alto in termini economici e/o giuridici, ma anche a livello di ambiente di lavoro.
Il rovescio della medaglia è costituito dal rischio che i selezionatori, causa il troppo zelo e la tempistica, si lascino sfuggire i profili più qualificati e di talento!

Nessun commento:

Posta un commento