che lavoro cerchi? dove?

venerdì 23 agosto 2013

COME DIVENTARE INTERMEDIARIO ASSICURATIVO E/O PROMOTORE FINANZIARIO

Cercate un modo per diventare intermediario assicurativo o promotore finanziario? Alleanza Assicurazioni, Gruppo Toro, è regolarmente alla ricerca di giovani talenti ad alto potenziale da inserire in uno specifico percorso di crescita e sviluppo professionale! I prescelti potranno diventare intermediari di assicurazione nella Rete Alleanza acquisendo le conoscenze e le capacità necessarie per svolgere questa attività.





Il ruolo d'ingresso nel team Alleanza è quello di Junior Sales Professional: un ruolo al quale è riservato un percorso di carriera che offre stimolanti opportunità economiche e professionali con la concreta possibilità di diventare dipendente.
I Junior Sales Professional sono donne e uomini con un età compresa tra i 25 e i 35 anni, diplomati e laureati, che vogliono intraprendere un percorso di sviluppo professionale. Persone dinamiche e autonome, orientate al raggiungimento degli obiettivi e dotate di buone doti relazionali. Eventuali precedenti esperienze di tipo commerciale rappresentano un elemento gradito ma non indispensabile.

Questi nuovi Collaboratori saranno da subito inseriti in un percorso formativo che alterna alle giornate di aula l'addestramento "on the Job" in affiancamento a colleghi "senior". La prima parte di questo percorso è propedeutica all'iscrizione al Registro degli Intermediari di Assicurazioni, obbligatorio dal 1° febbraio 2007 per poter svolgere questa attività.   

Il candidato viene poi affiancato da un collega più esperto che lo accompagnerà verso una piena autonomia nella ricerca e acquisizione di nuovi Clienti e nella cura e gestione del portafoglio. Collaborerà da subito con la qualifica di Intermediario di Assicurazione, con un compenso commisurato alle capacità e ai risultati, con la concreta possibilità di diventare dipendente. Chi fosse interessato a crescere nel risparmio gestito può avere, inoltre, la possibilità di sostenere l'esame per diventare Promotore Finanziario, con mandato Simgenia (la Sim di distribuzione del Gruppo Generali) usufruendo di un percorso formativo dedicato e gratuito.
Attraverso questo interessante percorso di crescita il Junior Sales Professional può arrivare a ricoprire ruoli di responsabilità crescente, diventare dipendente e aumentare i propri guadagni, fino a raggiungere il ruolo di Agente.

Per maggiori informazioni cliccare qui di seguito:
COME DIVENTARE INTERMEDIARIO ASSICURATIVO E/O PROMOTORE FINANZIARIO

1 commento:

  1. ovvero magari ti pagano il 3 per mille delle commissioni che procuri e finchè non racimoli un portafoglio da 4 milioni di euro, non hai un flusso di commissioni tali da poterti permettere uno stipendio da 500 euro al mese. E qui si gioca tutto, perchè se uno avesse a disposizione fondi per 4 milioni di euro con decine di investitori potrebbe investirli per i fatti suoi e ricavare maggiore guadagno. Quindi qual è il pregio di lavorare per una banca / ente assicurativo ? quello di piazzare i loro prodotti finanziari nella fiducia che non siano subprime (carta straccia) come verificatosi spesso nel passato. Per capirsi qualche mese fa a fronte del crollo i molti titoli alcune banche via loro impiegati, alias promotori finanziari assunti con sistema della falsa partita iva, dato che il crollo delle azioni comportava il mancato stacco di dividendi ai privati investitori e quindi zero commissioni ai promotori finanziari, hanno permesso loro di convincere gli anzianotti investitori di disinvestire per reinvestire subito dopo in alcune azioni. La spiegazione è semplice, un investimento crollato dal 100% al 90% è in passivo, ma se si fa disinvestire e reinvestire la probabilità che l'investimento finanziario vada dal 90 al 92-93% è maggiore e si preserva con la possibilità per i promotori finanziari di portare a casa uno stipendio in futuro (pagato ovviamente dai guadagni sottratti al privato).

    Abolite queste forme societarie / di investimento. Sono state il grimandello per far fallire la società italiana riempiendo enti pubblici (grazie alla finanza creativa del 2001 di Tremonti) e privati di merda altrimenti detta subprime (e più in generale aver sottratto investimenti in economia reale quale costruzione di case e/o investimenti per attività dirottandoli in voragini senza fondo quali società di investimento estere) il tutto nella precarietà più assoluta per i promotori finanziari.

    RispondiElimina