che lavoro cerchi? dove?

venerdì 5 luglio 2013

ALTRO CHE CRISI! IN AGRICOLTURA IL LAVORO CRESCE!


Altro che crisi generalizzata in tutti i settori e aumento indiscriminato della disoccupazione! Il presidente di Coldiretti Sergio Marini ha appena annunciato che nel primo trimestre del 2013 l’occupazione dei giovani sotto i 35 anni in agricoltura ha segnato un aumento del 9 per cento. Un dato in assoluta controtendenza rispetto a quelli di qualsiasi altro settore economico!

Secondo i dati di Coldiretti, nel primo trimestre dell’anno il settore primario è risultato l’unico a mostrare segni di vitalità, con una variazione tendenziale positiva del Pil (+ 0,1 per cento). Questo ha portato a un aumento complessivo degli occupati dipendenti dello 0,7 per cento. Tutto ciò, nonostante le cattive condizioni atmosferiche che in molti casi hanno danneggiato l’attività nelle campagne. Già alla fine del 2012 il comparto aveva fatto registrare un incremento degli occupati pari al 3,6 per cento su base annua.

Un forte impatto all'economia agricola viene dalle attività legate anche all’accoglienza turistica e alle attività multifunzionali come agri-asili, agri-colonie e strutture dedicate all’agricoltura sociale che offrono un ambio ventaglio di proposte, dall’ippoterapia alla pet-therapy. Da segnalare, inoltre, l'agri-cosmetica, che richiede l’impiego di personale con una formazione specifica e di alto livello. Sempre imortanti, ovviamente, l'allevamento di animali autoctoni, in particolare di capre e di pecore, e la trasformazione e la vendita diretta dei prodotti dell’azienda agricola: vini, formaggi, salumi ma anche birre artigianali e agri-gelati. 


Per maggiori informazioni sull'argomento cliccate sul link che segue:
ALTRO CHE CRISI! IN AGRICOLTURA IL LAVORO CRESCE!

1 commento:

  1. In Grecia tirano due sole attività: agricoltura per sfamare la popolazione e produzione di legna abusivamente per riscaldarla.

    RispondiElimina