che lavoro cerchi? dove?

venerdì 31 maggio 2013

LAVORO E IMPRESA, CONTRIBUTI E INTERVENTI PER GLI OVER 50

Italia Lavoro Spa, società a partecipazione Ministeriale, ha recentemente dato il via a  “Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012-2014”, un intervento approvato e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali che ha una duplice finalità: accrescere le opportunità di ricollocazione o di creazione di impresa per ex dirigenti e quadri over 50, a patto che siano disoccupati espulsi o a rischio di espulsione dai processi produttivi.

CONTRIBUTI AUTOIMPIEGO - AUTOIMPRENDITORIALITA'
Per quanto riguarda l'autoimpiego e l'autoimprenditorialità, l’intervento in questione prevede la concessione al singolo soggetto target di un contributo per la creazione d’impresa o l’autoimpiego fino ad un massimo di 25.000 euro lordi elevabile a massimo:
- 50.000 euro lordi nel caso di associazione professionale e/o impresa costituita in forma societaria da due ex dirigenti e/o quadri, disoccupati;
- 75.000,00 euro lordi nel caso di associazione professionale e/o impresa costituita in forma societaria e/o di cooperativa di produzione e lavoro e dei servizi da più di due ex dirigenti e/o quadri, disoccupati ai sensi della normativa vigente.
La concessione del contributo è legata all’autoimpiego o alla creazione di impresa da parte di soggetti, disoccupati, rientranti in una o più delle categorie di seguito indicate:
- ex dirigenti o quadri over 50;
- ex dirigenti o quadri donne che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
- ex dirigenti o quadri delle regioni Obiettivo Convergenza che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
- ex dirigenti o quadri privi di un impiego regolarmente retribuito ma che non rientrino nella categoria dei lavoratori “svantaggiati”, di cui al Regolamento (CE) n.800/2008, art.2, lettera 18.
I beneficiari del contributo sono le neocostituite imprese (in forma individuale o associata) dei soggetti target della presente iniziativa.
Sono finanziabili anche iniziative di autoimpiego realizzate da liberi professionisti che entro il termine di scadenza del presente avviso abbiano avviato, per la prima volta, una nuova attività professionale.
Per maggiori informazioni cliccare QUI

CONTRIBUTI REINSERIMENTO LAVORATIVO
L’intervento prevede l’assegnazione di un contributo denominato “bonus assunzionale”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a fronte dell’assunzione da parte dei datori di lavoro, di uno o più soggetti target indicati nel bando, effettuata con una delle seguenti tipologie contrattuali:
- contratto di lavoro a tempo indeterminato;
- contratto di lavoro a tempo determinato della durata di almeno 24 mesi;
- contratto di lavoro a tempo determinato o di collaborazione a progetto per almeno 12 mesi.
La concessione dei contributi è subordinata all’assunzione di determinati soggetti, disoccupati ai sensi della normativa vigente, che al momento dell’assunzione rientrino in una o più delle seguenti categorie:
- ex dirigenti o quadri over 50;
- ex dirigenti o quadri donne che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
- ex dirigenti o quadri delle regioni Obiettivo Convergenza che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
- ex dirigenti o quadri privi di un impiego regolarmente retribuito ma che non rientrino nella categoria dei lavoratori “svantaggiati”, di cui al Regolamento (CE) n.800/2008, art.2, lettera 18.
Il valore del contributo va da un massimo di 28.000 euro ad un minimo di 5.000 euro a seconda del contratto applicato, del target di riferimento e della dimensione dell’azienda.
Per maggiori informazioni cliccare QUI


Nessun commento:

Posta un commento