che lavoro cerchi? dove?

giovedì 3 novembre 2016

La paura delle aziende? Perdere collaboratori!


Secondo una recentissima ricerca condotta su scala nazionale, il 74% dei responsabili risorse umane intervistati ha il timore di perdere i migliori collaboratori.

Quindi, se già è difficile per le società trovare e inserire candidati con determinate caratteristiche e capacità, non meno semplice è il riuscire a trattenerli e fidelizzarli nel tempo per evitare che passino "in altre mani".
Il 14 % degli intervistati si dice molto preoccupato, il 60% piuttosto preoccupato mentre il 26% del campione si dichiara assolutamente tranquillo.


Su questo quadro di fondo assume particolare importanza la capacità delle aziende di sviluppare politiche di fidelizzazione efficaci (meglio conosciute come strumenti di retention) per ridurre il rischio di perdere le risorse strategiche.
Attenzione, il riferimento non è tanto e solo al fronte economico (aumenti, bonus e altri premi in denaro) ma coinvolge altri aspetti e fattori come il proporre una chiara prospettiva di carriera, riconoscere con trasparenza i risultati ottenuti, garantire una certa autonomia e un buon livello di flessibilità nell'organizzazione del lavoro.
Quindi, se le aziende (grandi, medie o piccole che siano) vogliono tenersi strette certe figure, devono essere in grado di proporre un "pacchetto" che spazi su più fronti. Solo facendo leva sui diversi fattori della vita professionale dei collaboratori è possibile aumentare le possibilità che questi si fidelizzino fortemente al proprio datore di lavoro.


Post più popolari


Nessun commento:

Posta un commento