che lavoro cerchi? dove?

martedì 25 settembre 2012

LETTERA DI PRESENTAZIONE - ACCOMPAGNAMENTO CURRICULUM VITAE


Cercare e trovare lavoro.......Cos'è una lettera di presentazione o di accompagnamento al curriculum vitae? A cosa serve e soprattutto come bisogna scriverla affinché sortisca qualche effetto positivo?
Partiamo da un dato molto importante: la lettera di presentazione - accompagnamento è un elemento fondamentale della candidatura, anche se in molti continuano a considerarlo una sorta di parte accessoria.

 La sua funzione principale, infatti, è quella di completare i dati contenuti nel curriculum, fornendo informazioni utili e supplementari sui motivi che spingono il candidato a proporsi per una determinata posizione. Non solo, se ben "confezionata" permetterà di spiegare al selezionatore il perchè il proprio cv sia perfettamente in linea con il profilo ricercato!
Da non sottovalutare un altro aspetto altrettanto importante: la lettera con cui si accompagna la candidatura e ci si presenta, deve stimolare la lettura del curriculum vitae. Quindi massima sobrietà e attenzione nel dosare e miscelare le informazioni e le proprie considerazioni!

IMPOSTAZIONE
L'impostazione e la struttura di questo documento devono ispirarsi a quelle di una comune lettera professionale: nella parte in alto a destra i dati dell’azienda - società, magari mettendola alla Cortese Attenzione (C.A.) del Responsabile Risorse Umane. L'indirizzo del candidato è da mettere in alto a sinistra.
Se si tratta di e-mail, l’intestazione con i dati dell’azienda sono superflui, indicare solo i propri.
Subito sotto l'intestazione, magari in evidenza, sarà opportuno indicare come oggetto se si tratta di una lettera di presentazione per una determinata posizione o di una autocandidatura per future ed eventuali opportunità. Se si tratta di e-mail inserire questi dati nell’Oggetto.
In fondo, i saluti, la firma e il rinvio al cv.


COSA E COME SCRIVERE
Dopo aver letto e riletto con assoluta concentrazione l'annuncio - inserzione e dopo aver raccolto il maggior numero possibile di informazioni sull'azienda (soprattutto tramite internet), possiamo iniziare a scrivere, partendo dall'informare chi legge su chi siamo. Pochissime righe solo per comunicare il nostro nome e una nostra identità professionale.
Una volta presentati, arriviamo subito al sodo, cioè alle motivazioni e dalle ragioni per le quali ci si candidata a un posto in quella particolare azienda: perchè puntiamo su quel settore, su quell'area professionale o su quell'azienda; cosa abbiamo fatto in passato per raggiungere l'obiettivo, quali sono gli elementi e le caratteristiche che ci rendono se non perfetti almeno potenzialmente adatti a un determinato lavoro.
A questo punto è bene non andare oltre, le persone troppo prolisse destano sempre un po' di preoccupazione nei selezionatori. Quindi sarà meglio congedarsi porgendo i più cordiali saluti...
Alcuni consigli e dritte che potrebbero risultare utili: scrivere in prima persona, mai in terza (come invece faceva l'imperatore Giulio Cesare!!!); evitare tanto il burocratese quanto un approccio eccessivamente disinvolto e informale; far emergere, senza esagerazioni, che si conosce e si apprezza la posizione dell'azienda in quel particolare settore.

IN CONCLUSIONE...
E' evidente a tutti che per la preparazione di una lettera di presentazione - accompagnamento del proprio curriculum vitae non esiste una ricetta perfetta, una tecnica immune da vizi e dai risultati certi. Si tratta per lo più di seguire poche regole di base, utilizzando sempre il buon senso come principio guida.

Se avete dubbi o domande non esitate a inserirle nei commenti!


Nessun commento:

Posta un commento